Un pensiero per la Polonia

27 novembre 2017

La Polonia occupa da sempre un posto speciale nel mio cuore: lì ho vissuto i primissimi anni della mia vita e tanti ricordi della mia infanzia hanno relazioni con quel paese. Anche per questo sono rimasto particolarmente colpito dalla manifestazione dell’estrema destra polacca in cui sono stati messi alla forca sei eurodeputati “colpevoli” di aver condannato le violazioni dello Stato di diritto compiute dal governo di Varsavia. Tra di loro anche la mia amica e collega di commissione Róża Thun, a cui va tutta la mia vicinanza umana e politica. Tutti noi siamo chiamati a reagire, per salvaguardare la democrazia e la libertà in Polonia.