Premio europeo per la sostenibilità

Premio Europeo per la Sostenibilità

Premio europeo per la sostenibilità

Premio europeo per la sostenibilità 800 475 Nicola Danti

Scadenza: 14 settembre 2018

Nel 2018 la Commissione europea ha lanciato per la prima volta un premio europeo per la sostenibilità per ricompensare gli sforzi e la creatività dei cittadini, delle imprese e delle organizzazioni europei.

L’ambizione del premio è chiara: promuovere storie ispiratrici di iniziative che provano a trasformare gli obiettivi globali di sviluppo sostenibile in soluzioni e opportunità concrete.

Data la natura trasversale degli obiettivi di sviluppo sostenibile, il premio per la sostenibilità si concentra su un argomento specifico, legato al tema scelto ogni anno dal Forum politico di alto livello delle Nazioni Unite.

Per l’edizione di quest’anno, il tema del premio è: “Responsabilizzare i cittadini e garantire l’inclusione e l’uguaglianza”.

Gli obiettivi del Premio europeo di sostenibilità sono:

  • Riconoscere le iniziative nell’Unione europea con un contributo trasformativo all’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile;
  • Promuovere l’ulteriore sviluppo di iniziative nell’Unione europea incentrate sullo sviluppo sostenibile, compresa una crescente consapevolezza e coinvolgimento di cittadini e stakeholders nell’Unione europea;
  • Identificare iniziative in grado di agire come “ambasciatori della sostenibilità” per l’Unione Europea, al fine di incoraggiare gli altri a progredire verso risultati di sviluppo maggiormente sostenibili.

I progetti e le iniziative candidabili devono affrontare tutte e tre le dimensioni dello sviluppo sostenibile: ambientale, economica e sociale.

I vincitori saranno annunciati dal primo vicepresidente della Commissione europea Frans Timmermans e dal Vicepresidente Jyrki Katainen nel corso di una cerimonia di alto livello che avrà luogo nella primavera del 2019. Il premio è simbolico e si concretizza in un’alta visibilità in termini di rinnovato interesse del pubblico e di una maggiore copertura mediatica alle iniziative dei vincitori.

ENTE EROGATORE

Commissione Europea

SCADENZA

14/09/2018

LINK AL BANDO

Il concorso è aperto a 4 categorie di soggetti:

  • giovani
  • enti pubblici
  • enti privati
  • società civile

PAESI AMMISSIBILI

UE 28: Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Olanda, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica ceca, Repubblica slovacca, Romania, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria.

Ad eccezione della categoria organizzazioni giovanili, per la quale è previsto un solo riconoscimento, per ognuna delle altre tre categorie sono previste 2 sottocategorie, ad ognuna delle quali andrà un premio:

  • nella categoria enti pubblici le due sottocategorie sono enti pubblici che insistono su un territorio con popolazione di riferimento fino a 100.000 abitanti e enti pubblici con una popolazione superiore a 100.000 abitanti;
  • nella categoria enti privati/imprese, un riconoscimento è destinato alle micro, piccole e medie imprese e un altro alle imprese di grandi dimensioni;
  • nella categoria organizzazioni della società civile/organizzazioni non profit è previsto un riconoscimento ai progetti realizzati nell’UE e uno a quelli al di fuori dell’UE.

ENTITÀ DEL CONTRIBUTO

Il premio è simbolico e si concretizza in un’alta visibilità in termini di rinnovato interesse del pubblico e di una maggiore copertura mediatica alle iniziative dei vincitori.

MODALITÀ E PROCEDURE PER LA PRESENTAZIONE

Dopo uno screening per l’ammissibilità formale delle candidature, ci sarà un processo di selezione in due fasi:

  • Durante la fase di preselezione, il comitato di valutazione valuterà ciascuno sommario esecutivo della candidatura (parte B della domanda) e la proposta completa (parte C della domanda) e preparerà una shortlist delle candidature più rilevanti per ogni categoria/sotto-categoria. La fase di preselezione è prevista tra ottobre e novembre 2018 (indicativo);
  • Nella seconda fase della selezione una Giuria nominata dalla Commissione (con membri che assicureranno un’adeguata rappresentatività delle tre dimensioni dello sviluppo sostenibile) sceglierà all’unanimità il vincitore per ogni categoria/sottocategoria. Se l’unanimità non sarà raggiunta, sarà il membro della Commissione a scegliere il vincitore fra quelli preferiti dagli altri membri della Giuria. La seconda fase è prevista tra novembre e dicembre 2018 (indicativo).

LINGUA SCRITTURA DEL FORMULARIO

Le candidature possono essere presentate in tutte le lingue ufficiali dell’UE. Tuttavia, per facilitare la gestione, l’analisi e il confronto delle domande, i candidati sono invitati a presentarle in inglese.

CONTATTO DIRETTO

Preferenze Privacy

Quando si visita questo sito, è possibile che le informazioni nel browser vengano archiviate da servizi specifici, in genere sotto forma di cookie. Qui puoi cambiare le tue preferenze sulla privacy. Il blocco di alcuni tipi di cookie potrebbe influire sulla tua esperienza su questo sito e sui servizi che siamo in grado di offrire.

Leggi la Privacy Policy

Per ragioni di performance e sicurezza il sito utilizza Cloudflare
necessario
Abilita/disabilita Google Analytics
Abilita/disabilita Google Fonts
Abilita/disabilita video incorporati

Il sito utilizza cookies. Imposta le tue preferenze sulla Privacy e/o accetta l'utilizzo dei cookies.