Pensare Europei #34: quattro anni di lavoro insieme a voi, grazie a voi

Pensare Europei #34

Pensare Europei #34: quattro anni di lavoro insieme a voi, grazie a voi

Pensare Europei #34: quattro anni di lavoro insieme a voi, grazie a voi 1200 630 Nicola Danti
La newsletter di Nicola Danti
Nicola Danti
  Pensare Europei #34 | del 17.07.2018 Seguimi su Facebook Twitter  
 

Ciao, ben ritrovati.
Rieccoci col nostro solito appuntamento per fare il punto sul mio lavoro e sui bandi più interessanti offerti dall'Europa.

1. Quattro anni insieme a voi, grazie a voi.

Nicola Danti

Sono passati quattro anni da quando per la prima volta ho varcato le porte dell'aula del Parlamento europeo. In questo piccolo video vi do un po' di numeri e vi racconto di cosa mi sono occupato fin qui:

Nicola Danti

 
 

2. La nostra opposizione al governo Lega-5S.

Nicola Danti

Dopo mesi di balletti l'esecutivo Conte si è formato, anche se per adesso ce ne siamo accorti più per i tweet del suo Ministro dell'Interno (come quello vergognoso sui vaccini) che non per concrete azioni di governo. La maggioranza Lega-5S ha ondeggiato su posizioni molto pericolose per l'Italia, specie nel rapporto con l'Europa. Come ho detto a RaiNews su questo tema le parole di Di Maio sono come scritte sull'acqua: possono cambiare alla minima onda. Eppure, questo sarebbe il momento per l'Italia di far sentire una voce chiara in politica estera, ad esempio contro i dazi che danneggiano il nostro export... e invece il nostro Presidente del Consiglio non perde occasione per ribadire il proprio sostegno a Trump. I grillini, del resto, sono dei veri professionisti nel cambiare opinione. In campagna elettorale predicavano onestà e trasparenza, ora invece tacciono sui 49 milioni di euro rubati dai loro alleati leghisti. Ciò che non cambia è il sostegno di entrambi i partiti a Putin: anche nelle violazioni dei diritti umani, come confermato dal loro voto in Parlamento europeo. Usa e Russia hanno un obiettivo chiaro: distruggere l'Unione europea per poi spartirsene i resti. Il governo gialloverde ci deve dire se sta con loro o con l'Europa. Noi di certo siamo un'altra cosa e lo dimostreremo con un'opposizione dura ma basata sulle idee. A partire dai temi concreti. Ad esempio, sui diritti dei "rider" (i fattorini delle piattaforme come Foodora o Deliveroo) Di Maio ha fatto proposte demagogiche e irrealizzabili: gli ho risposto con questo articolo sull'Huffington Post.

 
 

3. Immigrazione, la verità oltre la propaganda.

Nicola Danti

I veri risultati di Lega e 5 Stelle nel campo dell'immigrazione sono stati finora l'affossamento della riforma di Dublino e l'alleanza con Orban e con chi proprio sull'accoglienza in questi anni ha lasciato sola l'Italia. Forse perché il vero obiettivo di questo governo, come dimostra il caso Aquarius, non è altro che aumentare la tensione coi partner europei. Come ho detto in aula a questa collega del M5S, ora che sono al governo devono smetterla con la retorica e iniziare a produrre risultati seri. Certo non quelli che ha raccolto Conte al suo primo Consiglio Europeo (obbligo per l'Italia di riprendersi i migranti transitati in altri paesi Ue e redistribuzione solo VOLONTARIA), ben diversi da quelli ottenuti dal governo Renzi.

 
 

4. Il caso Bekaert.

Nicola Danti

In queste settimane ho seguito da vicino lo sviluppo della vicenda Bekaert. La decisione dell'azienda belga di chiudere l'impianto di Figline Valdarno è inaccettabile e si configura come un possibile caso di dumping all'interno dell'Ue. Ciò che vogliamo sapere è se sono stati usati fondi europei o fondi di Stato della Romania per delocalizzare in quel paese. Per questo ho scritto un'interrogazione urgente e una lettera alla Commissaria alla Concorrenza Vestager, chiedendo l'apertura di un'indagine sul caso. La risposta è arrivata pochi giorni fa, e si tratta di un primo risultato positivo: la Commissaria ha infatti confermato che il suo ufficio è già al lavoro per ricostruire i fatti attraverso la richiesta di informazioni alle Autorità rumene. Noi saremo al fianco dei 318 lavoratori dello stabilimento di Figline fino in fondo e a tutti i livelli, come abbiamo fatto marciando in corteo insieme a loro lo scorso 29 giugno. In questo momento, e in particolare quando si tratta di lavorare per risolvere crisi come quella della Bekaert, servirebbe unità e non divisione. È quanto ho ricordato al Presidente Enrico Rossi in questo post e prima ancora in quest'altro scritto all'indomani dei ballottaggi.

 
 

5. La riforma del copyright.

Nicola Danti

Lo scorso 5 luglio il Parlamento europeo si è espresso sulla direttiva di riforma del copyright. Ve ne sarete accorti, nei giorni precedenti al voto, perché Wikipedia aveva oscurato il proprio sito per protestare contro la stessa direttiva. Alla fine il testo è stato bocciato dall'aula per una manciata di voti. In questo post ho scritto perché ho votato a favore della direttiva. Il testo non riguardava Wikipedia, non ledeva i diritti dei cittadini, ma puntava semplicemente a remunerare i creatori di contenuti e a dare delle regole alle grandi piattaforme che influenzano così tanto le nostre vite, sfuggendo tuttavia a ogni controllo e regolazione. Su questi temi io credo che la politica non debba bloccare il progresso, ma provare a governarlo. Le regole della rete non le possono dettare i giganti che la occupano: in democrazia le regole le scelgono i parlamenti e non Google, Facebook o Youtube.

 
 

6. Le mie iniziative tra Italia ed Europa.

Nicola Danti

Anche questo mese non ci siamo fermati e ho partecipato a diverse iniziative tra il territorio ed i luoghi delle Istituzioni europee. Oltre ai consueti appuntamenti alle Feste de l'Unità di Riotorto (Piombino), Borgo San Lorenzo, Bagno a Ripoli e Carrara, ho avuto il piacere di passare una serata anche con gli amici del PD belga, al Circolo PD di Chapelle-lez-Herlaimont. Sempre "a casa", a Firenze, ho organizzato insieme al collega Paolo De Castro e all'assessore regionale Marco Remaschi una tavola rotonda sulla riforma della Politica Agricola Comune. È sempre utile confrontarsi coi rappresentanti delle organizzazioni professionali e dei consorzi agricoli su questi temi. Infine, ancora un appuntamento del progetto Pensare Europei. Grazie al gruppo di amici che dalla Toscana mi ha raggiunto per una visita al Parlamento di Strasburgo. Conoscere le Istituzioni, ridurre le distanze col territorio, #PensareEuropei

 
  Nicola Danti  
 

P.S. Qui trovate una mia intervista al Corriere Fiorentino sulle priorità della Toscana e sul ruolo del Partito Democratico.

 
 

Un abbraccio,
Nicola Danti


 
 

BANDI E OCCASIONI DALL'EUROPA, QUESTO MESE VI SEGNALO LE SEGUENTI OPPORTUNITÀ:

Nicola Danti
1. Azione preparatoria "Reactivate": programma di mobilità professionale intra-UE per disoccupati over 35
a Commissione europea (DG Occupazione) ha pubblicato un bando per l'Azione preparatoria "Reactivate", volta a testare la fattibilità di un programma di mobilità professionale intra-UE per disoccupati over 35. Scadenza: 05 settembre 2018. Per tutte le info, la documentazione completa e per sottoporre una candidatura è possibile consultare questa pagina.

2. Bando "Music Moves Europe" a sostegno di distribuzione online e offline
Bando finalizzato al sostegno a progetti riguardanti metodi innovativi esistenti, compresi quelli in fase di idea, per la distribuzione online e offline di musica. Scadenza: 10 settembre 2018. Per tutte le informazioni e per poter partecipare: ec.europa.eu/culture/calls/2018-s19_en. Per il testo completo del bando (in inglese): ec.europa.eu/education/sites/culture/files/2018-s19/specifications_en.pdf

3. Premio europeo per la sostenibilità 2018
Prima edizione del premio europeo per la sostenibilità, un riconoscimento agli sforzi e alla creatività dei cittadini, delle imprese e delle organizzazioni europei, promuovendo in questo modo storie ispiratrici di iniziative che provano a trasformare gli obiettivi globali di sviluppo sostenibile (OSS) in soluzioni e opportunità concrete. Il concorso è aperto alle seguenti categorie:
- giovani
- enti pubblici
- enti privati
- società civile/no profit.
Scadenza: 14 settembre 2018. Qui tutte le info (in italiano) e per partecipare.

4."Horizon Prize for Social Innovation": premi per soluzioni innovative per migliorare la mobilità delle persone anziane
Nell'ambito del programma HORIZON 2020 è stato lanciato un "Horizon Prize for Social Innovation", finalizzato a ricompensare le soluzioni più innovative per migliorare la mobilità fuori casa delle persone anziane. Scadenza: 28 febbraio 2019. Per conoscere il bando e i potenziali beneficiari, e per presentare candidature: leggi qui
 
 
  Nicola Danti Facebook Twitter  
  Se non vuoi più ricevere la newsletter di Nicola Danti clicca qui  
Preferenze Privacy

Quando si visita questo sito, è possibile che le informazioni nel browser vengano archiviate da servizi specifici, in genere sotto forma di cookie. Qui puoi cambiare le tue preferenze sulla privacy. Il blocco di alcuni tipi di cookie potrebbe influire sulla tua esperienza su questo sito e sui servizi che siamo in grado di offrire.

Leggi la Privacy Policy

Per ragioni di performance e sicurezza il sito utilizza Cloudflare
necessario
Abilita/disabilita Google Analytics
Abilita/disabilita Google Fonts
Abilita/disabilita video incorporati

Il sito utilizza cookies. Imposta le tue preferenze sulla Privacy e/o accetta l'utilizzo dei cookies.