Pensare Europei #42: Tre buone notizie… nonostante il “Governo del fallimento”

Pensare Europei #42: Tre buone notizie… nonostante il “Governo del fallimento”

Pensare Europei #42: Tre buone notizie… nonostante il “Governo del fallimento” 3000 2000 Nicola Danti
Ciao, ben ritrovati.

Vediamo insieme cosa è successo questo mese, prima di lasciarvi al consueto appuntamento con le opportunità più interessanti in arrivo dall’Europa.

1. LE TRE VITTORIE DI QUESTO MESE.

Nicola DantiNelle ultime settimane in Parlamento europeo abbiamo fatto passi avanti importanti su tre dossier a cui ho lavorato in prima persona. La prima riguarda il Regolamento sulla Sorveglianza di mercato, di cui sono relatore: il 7 febbraio abbiamo finalmente raggiunto l’accordo col Consiglio e la Commissione europea sul testo finale. Quando entrerà in vigore, sarà molto più difficile far circolare prodotti non sicuri nel mercato europeo. Qualche giorno dopo, l’aula di Strasburgo ha approvato a larga maggioranza la mia relazione sul Programma per il Mercato Unico. Con questa misura raddoppiamo il sostegno alle piccole e medie imprese (che passa a 3 miliardi di euro) e aumentiamo le risorse per difendere i produttori europei dalla concorrenza sleale dei paesi extra-Ue. Più info su Ansa Europa. Infine, un’altra buona notizia per i cittadini europei: l’accordo raggiunto tra Consiglio e Parlamento sulla direttiva Copyright. Ho seguito questo dossier come relatore nell’ultima fase dell’iter legislativo e posso dire che per fortuna in Europa le regole della rete le dettano le Istituzioni dell’Ue, non le grandi piattaforme che la occupano e che finora hanno fatto enormi profitti grazie ai materiali altrui. Ne parlo meglio qui. Di questo e di tanto altro ho parlato anche in questa chiacchierata con StampToscana.

2. BUONI A NULLA E CAPACI DI TUTTO: IL M5S #SALVASALVINI.

Nicola DantiI 5 Stelle hanno ampiamente dimostrato di essere buoni a nulla (o meglio: disastrosi al governo, ma capaci di tutto pur di rimanere attaccati al potere. Lo hanno dimostrato “salvando” Salvini dal giudizio sul sequestro della nave Diciotti pur conservare i propri posti di governo. Mai nella storia della Repubblica si era visto un partito così spudoratamente ipocrita e cinico. Per fortuna questo voto segnerà la loro fine!

3. UN’ITALIA SEMPRE PIÙ SOLA.

Nicola DantiLa scorsa settimana, come avrete visto, il Parlamento europeo ha ospitato il Presidente del Consiglio Conte. In un’aula semivuota – segno dell’isolamento che si è creato intorno al nostro paese per colpa di questo governo – abbiamo ascoltato parole durissime da parte di quasi tutti i leader dei gruppi politici europei. Gli unici apprezzamenti sono venuti da sovranisti di varia estrazione e grillini impegnati a fare da claque. Il disastro economico del governo è ormai sotto gli occhi di tutti. L’Italia è in recessione e la Commissione europea ha rivisto al ribasso le nostre stime di crescita: 0,2% anziché l’1,5% annunciato. Nei loro blog continuano a parlare di un imminente “boom economico”, ma la realtà ahinoi è ben diversa… Non potendo più dare la colpa ai governi precedenti non gli resta che ingannare i cittadini con la polemica contro la Francia. Come se non bastasse, nelle ultime settimane hanno pensato di emarginare ancora di più il nostro paese con la vergognosa posizione tenuta sulla questione venezuelana. Ha detto Di Battista che ci vuole coraggio ad essere, come i 5 Stelle, neutrali. Io penso invece che non siano né coraggiosi né neutrali, ma complici del regime di Maduro, colpevoli di aver isolato l’Italia in Europa e di voler consegnare il nostro paese nelle mani di Putin! Per quanto mi riguarda, sono orgoglioso di aver votato in Parlamento europeo per il riconoscimento di Guaidò come presidente ad interim del Venezuela. Devono tenersi elezioni libere e trasparenti prima possibile, e non potrà essere Maduro a gestirle!

4. DA “PRIMA GLI ITALIANI” A “PRIMA I CINESI”.

Nicola DantiNei giorni scorsi abbiamo votato per istituire uno “scudo” contro gli investimenti predatori dei paesi extra-Ue, in particolare dalla Cina. Una misura di controllo utile a proteggere i lavoratori e le imprese europee da questo tipo di operazioni. E i “sovranisti” di Lega e 5 Stelle cosa hanno fatto? Prima si sono opposti al provvedimento in sede di Consiglio, e poi si sono astenuti sul voto finale in Parlamento. Da “Prima gli italiani” a “Prima i cinesi” il passo è stato breve!

5. SEMPRE IN VIAGGIO.

Nicola DantiAnche questo mese ho avuto il piacere di girare per il territorio, visitare realtà interessanti e incontrare nuovi e vecchi amici. Prima una bella iniziativa a Roma sulla pessima legge di bilancio voluta da questo “Governo del fallimento”, poi una serie di incontri in Umbria: in provincia di Terni con il senatore Leonardo Grimani ed in provincia di Perugia insieme a Sindaci, amministratori locali e amici del Pd della zona. Ma la giornata più significativa è stata forse quella che ho passato a Firenze in occasione dell’inaugurazione della linea 2 della tramvia.

Inaugurazione Tramvia

Una grande opera che fa di Firenze una città ancora più europea e proiettata nel futuro. Ecco la differenza tra chi realizza le infrastrutture utili e chi le blocca con le proprie chiacchiere! Infine, sempre a Firenze, ho partecipato alla presentazione del libro “Un’altra strada di Matteo Renzi” e ho ascoltato un grande leader politico tracciare la base della nostra opposizione culturale e politica a questo governo. A lui va tutta la mia vicinanza in queste ore… Forza Matteo!

6. IL TRATTATO UE-GIAPPONE.

Nicola DantiIl 1° Febbraio è entrato in vigore l’accordo tra Unione europea e Giappone, a cui ho lavorato in commissione Commercio internazionale. L’accordo porterà all’abbattimento del 99% dei dazi pagati dalle nostre aziende e alla protezione nel mercato giapponese di importanti Indicazioni geografiche. Come ho scritto su Repubblica Firenze, si tratta di una grande opportunità per l’Italia e la Toscana in particolare.

P.S. Il Parlamento europeo ha intitolato gli studi radio di Strasburgo ad Antonio Megalizzi e al suo collega Bartosz Orent-Niedzielski. Un atto dovuto per onorare la memoria di due giovani Europei caduti due mesi fa per mano della follia terroristica.
Un abbraccio,
Nicola Danti
BANDI E OCCASIONI DALL’EUROPA, QUESTO MESE VI SEGNALO LE SEGUENTI OPPORTUNITÀ:

Nicola Danti
1. EU Datathon 2019: concorso europeo sul riuso degli open data.
I candidati possono concorrere allo sviluppo di app in tre 3 differenti ambiti di sfida:
1. Idee innovative attraverso gli open data dell’UE
2. Nuove intuizioni nel campo dell’economia e della finanza
3. Lotta al cambiamento climatico.
Scadenza per invio candidatura: 24/03/2019. Per tutte le info e per partecipare: publications.europa.eu/en/web/eudatathon/2019-rules

2. Bando per promuovere l’occupazione dei giovani e il cambiamento della società nei paesi del partenariato orientale attraverso l’imprenditoria sociale.
Bando destinati a cooperative sociali, società private, organizzazioni mutualistiche, associazioni no profit, organizzazioni di volontariato, associazioni di beneficenza e fondazioni. Qui tutte le info relative al bando (in inglese).

3. Giornalismo: premio Lorenzo Natali 2019.
Possono concorrere sia articoli giornalistici (stampati o online) sia trasmissioni radio o televisive pubblicati/trasmessi per la prima volta a partire dal 10 marzo 2018 e fino al 9 marzo 2019. Scadenza per presentazione candidatura: 14/04/2019. Per tutte le info e per partecipare: ec.europa.eu/europeaid/lnp_en .

4. Master Class sulla politica di coesione dell’UE per dottorandi e giovani ricercatori (nell’ambito della Settimana europea delle Regioni e delle Città che si terrà a Bruxelles dal 7 al 10 ottobre 2019).
Potranno essere ammessi 30 dottorandi e ricercatori all’inizio della carriera provenienti dagli Stati UE e da Paesi extra-UE. Qui per tutte le informazioni e per inviare una candidatura.

Preferenze Privacy

Quando si visita questo sito, è possibile che le informazioni nel browser vengano archiviate da servizi specifici, in genere sotto forma di cookie. Qui puoi cambiare le tue preferenze sulla privacy. Il blocco di alcuni tipi di cookie potrebbe influire sulla tua esperienza su questo sito e sui servizi che siamo in grado di offrire.

Leggi la Privacy Policy

Per ragioni di performance e sicurezza il sito utilizza Cloudflare
necessario
Abilita/disabilita Google Analytics
Abilita/disabilita Google Fonts
Abilita/disabilita video incorporati

Il sito utilizza cookies. Imposta le tue preferenze sulla Privacy e/o accetta l'utilizzo dei cookies.