Accordo con la Turchia, così l’Europa lentamente muore

Accordo con la Turchia, così l’Europa lentamente muore

Accordo con la Turchia, così l’Europa lentamente muore 475 406 Nicola Danti

“Lentamente muore chi non capovolge il tavolo, chi distrugge l’amor proprio, chi abbandona un progetto prima di iniziarlo…”

Si potrebbero usare le parole di questa celebre poesia per descrivere lo stato dell’Unione dopo il vertice di lunedì tra i capi di Stato e di governo europei e la Turchia, che ha prodotto l’ennesimo rinvio sulla questione migranti. Lentamente rischia di morire l’Europa che ripristina i controlli alle frontiere e contemporaneamente non riesce a trovare un accordo soddisfacente e definitivo con la Turchia.

A costo di risultare politicamente scorretto, dobbiamo evidenziare le enormi responsabilità e la miopia politica di chi per mancanza di coraggio e per il prevalere degli interessi nazionali ha lasciato che l’Europa si consegnasse con le mani legate ad Erdogan. L’Unione europea non può sottostare al gioco al rialzo del governo di Ankara su una partita vitale per l’intero continente come quella dell’immigrazione.

Serve uno scatto d’orgoglio da parte dei governi europei, non possiamo semplicemente dare alla Turchia la chiave delle frontiere europee sperando che ne faccia un utilizzo responsabile. Un accordo in questi termini rischierebbe di essere per l’Europa nient’altro che un passo in più nel cammino verso la sua lenta morte.

Preferenze Privacy

Quando si visita questo sito, è possibile che le informazioni nel browser vengano archiviate da servizi specifici, in genere sotto forma di cookie. Qui puoi cambiare le tue preferenze sulla privacy. Il blocco di alcuni tipi di cookie potrebbe influire sulla tua esperienza su questo sito e sui servizi che siamo in grado di offrire.

Leggi la Privacy Policy

Per ragioni di performance e sicurezza il sito utilizza Cloudflare
necessario
Abilita/disabilita Google Analytics
Abilita/disabilita Google Fonts
Abilita/disabilita video incorporati

Il sito utilizza cookies. Imposta le tue preferenze sulla Privacy e/o accetta l'utilizzo dei cookies.