Approvata la mia relazione sull’economia collaborativa

Approvata la mia relazione sull’economia collaborativa

Approvata la mia relazione sull’economia collaborativa 600 396 Nicola Danti

Oggi abbiamo approvato in commissione la mia relazione sull’Agenda europea per l’economia collaborativa, un fenomeno in continua evoluzione e ricco di opportunità per l’Europa che sta già cambiando il nostro modo di muoverci, viaggiare e lavorare sulla base della condivisione di beni e servizi.

L’idea alla base dell’economia collaborativa è semplice: si passa dalla necessità di possedere un bene al poterlo condividere con altri, usandolo secondo i nostri bisogni.

Pensiamo a chi ha una camera libera in casa e decide di metterla in affitto, sfruttando un bene che altrimenti rimarrebbe inutilizzato; così come i tanti pendolari che riescono a mettersi in contatto e risparmiare tempo e attese, condividendo un viaggio.

Certo l’economia collaborativa ha anche dei risvolti problematici, a partire proprio da chi sfrutta le piattaforme per creare professioni che fanno concorrenza sleale ai settori tradizionali.

Nostro obiettivo è valorizzare le grandi potenzialità di questo settore facendo chiarezza sulle zone grigie e stabilendo regole semplici e valide per tutti.”

Con questa relazione facciamo un passo in avanti verso una maggiore innovazione, pronti a cogliere tutte le opportunità che l’economia collaborativa può offrire ai cittadini e consumatori europei.

Qui trovate la notizia ripresa da ANSA Europahttp://bit.ly/2p5Vws3; e qui invece su Eunews.ithttp://bit.ly/2qsv6ps

Danti report – Economia collaborativa

Oggi abbiamo approvato in commissione la mia relazione sull’Agenda europea per l’economia collaborativa, un fenomeno in continua evoluzione e ricco di opportunità per l’Europa che sta cambiando il nostro modo di muoverci, viaggiare e lavorare sulla base della condivisione di beni e servizi. L’idea alla base dell’economia collaborativa è semplice: si passa dalla necessità di possedere un bene al poterlo condividere con altri, usandolo secondo i nostri bisogni. Pensiamo a chi ha una camera libera in casa e decide di metterla in affitto, sfruttando un bene che altrimenti rimarrebbe inutilizzato. Certo l’economia collaborativa ha anche dei risvolti problematici, a partire da chi sfrutta le piattaforme per fare concorrenza sleale ai settori tradizionali. Nostro obiettivo è valorizzare le grandi potenzialità di questo settore facendo chiarezza sulle zone grigie e stabilendo regole semplici e valide per tutti. Con questa relazione facciamo un passo avanti verso una maggiore innovazione, pronti a cogliere le opportunità che l’economia collaborativa può offrire ai cittadini europei.Qui trovate la notizia su ANSA Europa: http://bit.ly/2p5Vws3; e qui invece su Eunews.it: http://bit.ly/2qsv6ps

Pubblicato da Nicola Danti su mercoledì 3 maggio 2017

Preferenze Privacy

Quando si visita questo sito, è possibile che le informazioni nel browser vengano archiviate da servizi specifici, in genere sotto forma di cookie. Qui puoi cambiare le tue preferenze sulla privacy. Il blocco di alcuni tipi di cookie potrebbe influire sulla tua esperienza su questo sito e sui servizi che siamo in grado di offrire.

Leggi la Privacy Policy

Per ragioni di performance e sicurezza il sito utilizza Cloudflare
necessario
Abilita/disabilita Google Analytics
Abilita/disabilita Google Fonts
Abilita/disabilita video incorporati

Il sito utilizza cookies. Imposta le tue preferenze sulla Privacy e/o accetta l'utilizzo dei cookies.