FB / Cambridge Analytica – Il mio articolo per la NL Eurodeputati PD

FB / Cambridge Analytica – Il mio articolo per la NL Eurodeputati PD

FB / Cambridge Analytica – Il mio articolo per la NL Eurodeputati PD 369 532 Nicola Danti

Dalla Newsletter Eurodeputati PD https://eurodeputatipd.eu/2018/04/20/newsletter-16-19-aprile-2018/:

Nella settimana di plenaria appena trascorsa, uno dei temi al centro dei dibattiti è stato lo scandalo che ha coinvolto Facebook e la società di consulenze digitali Cambridge Analytica, accusata di aver usato in modo illecito i dati di ben 87 milioni di utenti in tutto il mondo.

Da quanto è emerso finora, si tratta di un caso senza precedenti di manipolazione delle informazioni personali dei cittadini, utilizzate per favorire organizzazioni e partiti politici in tutto il mondo, e anche in Italia. Un sistema di “profilazione” dei dati personali degli utenti, che avrebbe fortemente condizionato le elezioni presidenziali americane e l’elezione di Donald Trump, ma anche – sul suolo europeo – il referendum inglese sulla Brexit e le campagne elettorali di paesi come la Francia e la stessa Italia.

Questa vicenda, insomma, ha dimostrato in modo chiaro che quando si tratta di violazioni dei dati dei cittadini sui social media le implicazioni non riguardano solo la nostra privacy: c’è in ballo la nostra democrazia.

Le piattaforme come Facebook non possono in alcun modo essere complici della profilazione dei cittadini e della manipolazione delle loro intenzioni elettorali condotta attraverso la diffusione e la sponsorizzazione di notizie tendenziose (e in molti casi false) volte a favorire determinate tendenze politiche ed a manipolare i cittadini nell’espressione del loro voto.

Come ho detto in aula, appellandomi ai rappresentanti della Commissione europea, su questo tema l’Europa non può più permettersi di dare risposte timide o parziali.

Credo che sia necessario avviare, nel più breve tempo possibile, delle misure legislative che si traducano in una maggiore responsabilità delle piattaforme digitali (a partire da Facebook), nel controllo della veridicità degli account e nella trasparenza delle transazioni condotte sulle stesse piattaforme. Queste sono solo alcune delle contromisure che dovremmo adottare per difendere la nostre democrazie, ma quel che è certo è che le prossime elezioni europee sono alle porte. Abbiamo poco tempo per garantire che si svolgano in modo corretto, senza che siano inquinate da quelle forze politiche (quasi sempre anti-europeiste) che proprio grazie all’utilizzo illecito dei dati hanno consolidato il proprio consenso in questi anni.

Preferenze Privacy

Quando si visita questo sito, è possibile che le informazioni nel browser vengano archiviate da servizi specifici, in genere sotto forma di cookie. Qui puoi cambiare le tue preferenze sulla privacy. Il blocco di alcuni tipi di cookie potrebbe influire sulla tua esperienza su questo sito e sui servizi che siamo in grado di offrire.

Leggi la Privacy Policy

Per ragioni di performance e sicurezza il sito utilizza Cloudflare
necessario
Abilita/disabilita Google Analytics
Abilita/disabilita Google Fonts
Abilita/disabilita video incorporati

Il sito utilizza cookies. Imposta le tue preferenze sulla Privacy e/o accetta l'utilizzo dei cookies.