La voce del Papa a Lesbo, la voce della vera Europa

La voce del Papa a Lesbo, la voce della vera Europa

La voce del Papa a Lesbo, la voce della vera Europa 946 640 Nicola Danti

“Cari amici, non siete soli”. Con queste semplici parole Papa Francesco ha aperto la sua visita ai migranti di Lesbo. Un invito a destarsi dal sonno dell’indifferenza in cui sembrano caduti molti governanti europei e in cui tutti noi rischiamo di perderci, ripiegandoci su noi stessi.

Tanti nelle prossime ore chiederanno all’Europa di ascoltare questo messaggio e di farsene carico nella formulazione delle prossime decisioni sull’emergenza immigrazione, come se si trattasse del consiglio di un osservatore esterno. Io credo invece che quella che abbiamo sentito oggi dal papa sia già la voce dell’Europa, della vera Europa, quella che proprio intorno alla solidarietà è nata e si è sviluppata.  

L’unica cosa che dovremmo fare è ricordarcelo, e ricordarlo con tutta la nostra forza a chi ritiene ancora possibile costruire muri nel nostro continente.  

Preferenze Privacy

Quando si visita questo sito, è possibile che le informazioni nel browser vengano archiviate da servizi specifici, in genere sotto forma di cookie. Qui puoi cambiare le tue preferenze sulla privacy. Il blocco di alcuni tipi di cookie potrebbe influire sulla tua esperienza su questo sito e sui servizi che siamo in grado di offrire.

Leggi la Privacy Policy

Per ragioni di performance e sicurezza il sito utilizza Cloudflare
necessario
Abilita/disabilita Google Analytics
Abilita/disabilita Google Fonts
Abilita/disabilita video incorporati

Il sito utilizza cookies. Imposta le tue preferenze sulla Privacy e/o accetta l'utilizzo dei cookies.