Pensare Europei #17: SìAmo Europei

Pensare Europei #17: SìAmo Europei

Pensare Europei #17: SìAmo Europei 851 315 Nicola Danti

Ciao,

Ben ritrovati. Vi scrivo dal Sud America, dove mi trovo per la seconda volta in due mesi: prima per l’Assemblea parlamentare Euro-Latinoamericana tenutasi a Montevideo, Uruguay; adesso per la missione della Commissione Commercio Internazionale in Argentina. Che emozione poter rappresentare un  piccolo pezzo di Europa in questo grande continente, tanto distante quanto unito a noi da legami strettissimi: storici, culturali, ma anche commerciali. Ma veniamo ai tanti punti su cui vi voglio aggiornare questo mese.

  1. Terremoto, un gesto simbolico dall’UE. La basilica di San Benedetto a Norcia è il simbolo del terremoto che ha colpito il centro Italia. Accanto alle risorse che dovranno essere stanziate per fronteggiare l’emergenza e ricostruire tutte le case, le chiese e gli esercizi commerciali, ho chiesto (http://www.ansa.it/europa/notizie/rubriche/altrenews/2016/10/31/terremoto-danti-pd-ue-ricostruisca-basilica-s.-benedetto_7140218e-12b1-4b29-a118-7492ea514ae5.html) alle Istituzioni comunitarie un gesto simbolico: che ricostruiscano e adottino la basilica dedicato al patrono d’Europa.
  2. Il nostro viaggio in furgone per il Sì. fire1

Il 4 dicembre si avvicina e anch’io ho voluto dare il mio contributo alla campagna. A bordo del furgone di “SìAmo Europei” sto girando per il nostro territorio per spiegare le ragioni del Sì. Come ho scritto in questo articolo su l’Unità (http://www.nicoladanti.it/un-si-unitalia-piu-forte-europa/), solo dicendo Sì a questa riforma avremo la possibilità di essere più forti e più credibili in Europa, e giocare da protagonisti le difficili partite che ci attendono. Di questo parleremo con le persone, grazie soprattutto ai ragazzi di “Pensare Europei” che porteranno il furgone per piazze e mercati anche quando io sarò impegnato a Bruxelles.

  1. Passi avanti sul Mercato Unico e sul digitale. Quello dell’economia digitale è il fronte su cui sarò più impegnato nei prossimi mesi di lavoro a Bruxelles. Come sapete sono stato nominato relatore per il Parlamento del dossier sulla sharing economy, l’economia della condivisione: una grande opportunità di crescita per l’Europa, sulla base di un modello di sviluppo più sostenibile. Non solo: in Commissione Mercato interno e protezione dei consumatori abbiamo da poco approvato la relazione sulla portabilità transfrontaliera dei servizi e dei contenuti online, di cui sono relatore ombra per il gruppo S&D. Grazie a questo provvedimento, unito alla definitiva fine del roaming, auspichiamo che il 2017 possa essere ricordato come l’anno in cui l’Europa entrerà a tutti gli effetti nell’era digitale. Più in generale, si registrano passi avanti verso il completamento del Mercato Unico. Penso all’approvazione della direttiva sull’Unione doganale: un sistema doganale efficiente potrà facilitare gli scambi con altre aree del pianeta e tutelare le nostre produzioni e i consumatori europei. Ne ho parlato nel mio intervento in aula (https://www.facebook.com/nicola.danti/videos/620894541449997/).
  2. Per una Nazionale ‘No slot’. Trovo infelice che la FIGC abbia deciso di concludere un accordo di sponsorizzazione con Intralot, società del gruppo Gamenet, concessionario di Stato per scommesse e slot machine. Una scelta  che rischia di vanificare anni di battaglie che Comuni e associazioni hanno combattuto in prima linea per contrastare la diffusione del gioco d’azzardo. Per questo ho lanciato una petizione per una “Nazionale No slot” (https://www.facebook.com/nicola.danti/videos/606542382885213/). La potete ancora firmare qui (https://www.change.org/p/figc-per-una-nazionale-no-slot).
  3. L’Opera La Pira “Cittadino Europeo 2016”.lap1

È stato un mese ricco di incontri e di appuntamenti, un mese in cui tanti amici e amministratori locali mi sono venuti a trovare (potete vedere le foto qui (https://www.facebook.com/nicola.danti/posts/604860063053445) e qui (https://www.facebook.com/nicola.danti/posts/609958969210221)). La visita più importante, però, è stata quella dei ragazzi dell’Opera per la Gioventù ‘Giorgio La Pira’, che hanno ricevuto a Bruxelles il premio “Cittadino Europeo 2016”. L’impegno di questi giovani per la promozione della cultura del dialogo è il miglior esempio per un’Europa sempre più ripiegata su se stessa.

  1. Il blog ‘Pensare Europei’. Lo avevo promesso nei mesi scorsi e ora sono felice di presentarvi il blog di Pensare Europei (www.pensareeuropei.it). Sarà uno spazio aperto, in cui si potranno avanzare idee, proposte e riflessioni sulle tematiche europee. Sarà inoltre una piattaforma utile a tenere vivo un contatto diretto col Parlamento, con la possibilità di rivolgere domande ai miei colleghi, italiani e non. Sono benvenuti i contributi di tutti: per pubblicare un articolo sul blog basta inviarlo via email a nicola@nicoladanti.it.

P.S. Questo fine settimana si torna “a casa”, alla Stazione Leopolda. Io arriverò sabato sera, appena rientrato dall’Argentina… Ci vediamo lì!

Un abbraccio,

Questo mese vi segnalo le seguenti opportunità:

  • Erasmus+: bando generale 2017. Per tutte le info utili, si può consultare la guida del programma in italiano: http://www.erasmusplus.it/

 

 

 

 

 

 

Preferenze Privacy

Quando si visita questo sito, è possibile che le informazioni nel browser vengano archiviate da servizi specifici, in genere sotto forma di cookie. Qui puoi cambiare le tue preferenze sulla privacy. Il blocco di alcuni tipi di cookie potrebbe influire sulla tua esperienza su questo sito e sui servizi che siamo in grado di offrire.

Leggi la Privacy Policy

Per ragioni di performance e sicurezza il sito utilizza Cloudflare
necessario
Abilita/disabilita Google Analytics
Abilita/disabilita Google Fonts
Abilita/disabilita video incorporati

Il sito utilizza cookies. Imposta le tue preferenze sulla Privacy e/o accetta l'utilizzo dei cookies.