Pensare Europei #25: Finita l’estate, riprende il lavoro tra l’Italia e Bruxelles

Pensare Europei #25: Finita l’estate, riprende il lavoro tra l’Italia e Bruxelles

Pensare Europei #25: Finita l’estate, riprende il lavoro tra l’Italia e Bruxelles 851 315 Nicola Danti
Ciao,
ci ritroviamo dopo un’estate passata velocemente tra Feste de l’Unità e qualche impegno istituzionale. Prima di affrontare le sfide che questa nuova stagione politica ci presenterà, facciamo insieme il punto sui due mesi appena trascorsi. In fondo alla newsletter trovate una selezione di opportunità e bandi dall’Ue, alcuni dei quali particolarmente interessanti.

1. “Il sentiero stretto” in giro per le Feste de l’Unità. Come sapete, a luglio ho pubblicato “Il sentiero stretto – Appunti dall’Europa che guarda al futuro”, una raccolta di articoli e di riflessioni che ripercorrono i miei primi tre anni di lavoro al Parlamento europeo. Questa estate ne ho approfittato per presentarlo in giro per il territorio alle tante Feste de l’Unità a cui ho partecipato: Borgo San Lorenzo e MonsummanoLivornoSan MiniatoVernioCertaldo, San VincenzoFirenze, e poi a Marsciano e Umbertide, e ancora a Porto Sant’Elpidio e Montegranaro. A questo link potete scaricare il libro gratuitamente.

2. Terremoto del Centro Italia, un anno dopo. La tappa marchigiana è stata anche l’occasione per verificare lo stato della ricostruzione a un anno dalla prima terribile scossa di terremoto. Molto è stato fatto, molto c’è ancora da fare, molto si farà anche grazie all’aiuto dell’Ue: la commissione Bilancio del Parlamento europeo, infatti, ha appena approvato uno stanziamento da 1,2 miliardi, il più alto mai approvato per questo tipo di eventi.

3. La missione in Canada. A luglio ho trascorso alcuni giorni in Canada insieme ai colleghi della commissione Mercato interno. Al centro dei dibattiti non solo le opportunità legate alla ratifica del trattato Ue-Canada, ma anche lo scambio delle migliori pratiche nell’ambito della digitalizzazione delle nostre economie. Ne ho approfittato per fare un giro in un supermercato di Toronto e vedere coi miei occhi la realtà dei prodotti italiani (e presunti tali) venduti nel paese. Con l’approvazione del Ceta, 41 indicazioni geografiche italiane (che rappresentano oltre il 95% del nostro export agroalimentare in Canada) saranno finalmente protette, rendendo la vita più dura alle imitazioni che oggi abbondano in quel mercato. A questo link trovate anche una scheda per fare chiarezza sui principali punti del trattato.

4. Legge elettorale, il mio intervento sull’Huffingtonpost. Ciclicamente si torna a parlare di legge elettorale e da più parti si torna a invocare l’inserimento del premio di coalizione e la conseguente riesumazione delle coalizioni “piglia-tutto”. Sull’Huffington Post ho spiegato perché non è questo lo strumento di cui l’Italia ha bisogno per perseguire l’obiettivo della stabilità.

5. Le mie guide ai fondi Ue. Uno degli obiettivi che mi sono dato per questi miei 5 anni al Parlamento europeo è quello di far scoprire le opportunità che spesso l’Europa può offrire, ma di cui poco si parla. Per questo nei mesi scorsi ho preparato queste guide sui fondi ed i finanziamenti Ue. Qui trovate quella generale, qui quella dedicata alle imprese e quiquella per gli amministratori locali. Buona lettura!

P.S. Ci vediamo domenica 10 settembre alla Festa regionale de l’Unità di Firenze, per la presentazione de “Il sentiero stretto” in compagnia del direttore di RTV38 Nicola Vasai.

Nicola Danti

Un abbraccio,
Nicola Danti

Bandi e occasioni dall’Europa, questo mese vi segnalo le seguenti opportunità:

– “Sottotitolare i programmi televisivi culturali in tutta Europa” – Bando 2017L’Azione è finalizzata a sostenere strategie innovative per la fornitura di versioni sottotitolate di programmi televisivi culturali in tutta Europa. Destinatari: fornitori di servizi di media audiovisivi non lineari ai sensi della Direttiva 2010/13/ UE, con una massa critica di contenuti audiovisivi, stabiliti in uno Stato UE. La scadenza per la presentazione delle proposte è il 15 settembre 2017.
Per tutte le info e partecipare: https://ec.europa.eu/digital-single-market/en/news/call-proposals-preparatory-action-subtitling-european-cultural-tv-content-across-europe.

– Rafforzare l’economia circolare tra le PMI in Europa: invito a manifestare interesseLa DG Ambiente della Commissione Europea invita le autorità regionali dell’Unione europea, le organizzazioni che si occupano di sostegno alle PMI e i fornitori di soluzioni verdi a partecipare a un progetto pilota finalizzato alla formazione, al sostegno e alla consulenza politica in materia di efficienza delle risorse, eco-innovazione e economia circolare. Il termine per inviare le manifestazioni di interesse: 18 settembre.
Per tutte le info relative all’invito: http://ec.europa.eu/environment/funding/circular-economy-smes/index_en.htm.

– Bando di gara d’appalto “Modelli aperti di microimpresa per l’innovazione nelle abitazioni storiche di proprietà familiare” L’appalto ha un valore stimato di 500.000 euro, la durata del contratto è di 12 mesi. La scadenza per la presentazione delle offerte è il 13 settembre 2017.
Per tutta la documentazione e per partecipare: https://etendering.ted.europa.eu/cft/cft-documents.html?cftId=2654.

– Premio dell’UE per il patrimonio culturale/Europa Nostra Awards 2018 Edizione 2018 del Premio dell’UE per il patrimonio culturale/Europa Nostra Awards: come ogni anno questo riconoscimento europeo viene assegnato ad un’eccellenza nel campo della conservazione del patrimonio culturale. La scadenza per partecipare è il 1° ottobre 2017.
Per vedere la call relativa al premio UE:
http://www.europeanheritageawards.eu/HA2018_CallConditions_EUprize.pdf;
per vedere la call relativa ad Europa Nostra Awards:
http://www.europeanheritageawards.eu/HA2018_CallConditions_ENAward.pdf;
per il sito web dedicato: http://www.europeanheritageawards.eu/.

– Città verdi europee: “Capitale verde europea 2020” e “Foglia verde europea 2019”I due premi sono stati istituiti come riconoscimento alle città di almeno 100.000 abitanti che hanno dimostrato e dimostrano interesse per il miglioramento dell’ambiente. Per i vincitori, oltre al riconoscimento, è previsto per questa edizione anche un premio in denaro: la Capitale verde europea 2020 riceverà 350.000 euro; ai vincitori del concorso Foglia verde andranno 75.000 euro.
Il termine per l’invio delle candidature per entrambi i premi è il 18 ottobre 2017. Per tutte le info e per partecipare: http://ec.europa.eu/environment/europeangreencapital/.

Preferenze Privacy

Quando si visita questo sito, è possibile che le informazioni nel browser vengano archiviate da servizi specifici, in genere sotto forma di cookie. Qui puoi cambiare le tue preferenze sulla privacy. Il blocco di alcuni tipi di cookie potrebbe influire sulla tua esperienza su questo sito e sui servizi che siamo in grado di offrire.

Leggi la Privacy Policy

Per ragioni di performance e sicurezza il sito utilizza Cloudflare
necessario
Abilita/disabilita Google Analytics
Abilita/disabilita Google Fonts
Abilita/disabilita video incorporati

Il sito utilizza cookies. Imposta le tue preferenze sulla Privacy e/o accetta l'utilizzo dei cookies.