Un dramma a cui rispondere con la solidarietà

Un dramma a cui rispondere con la solidarietà

Un dramma a cui rispondere con la solidarietà 960 502 Nicola Danti

Ancora una volta abbiamo dovuto assistere impotenti al dramma del terremoto che arriva, rade al suolo i nostri paesi e strappa via le vite dei nostri vicini. Il pensiero e le preghiere sono con le popolazioni colpite e con chi da ieri notte è al lavoro per rispondere all’emergenza. In queste ore, ciò che è più importante è aiutare i soccorsi.

Questa sera, insieme a Gianni Pittella, sarò ospite della Festa de l’Unità di Firenze. Il programma dice che discuteremo di Europa tra speranza e paura, la verità è che sarà soprattutto un’occasione per stare insieme e condividere questo momento di dolore e di riflessione con la nostra comunità.

Fa male vedere le immagini di Amatrice e degli altri centri colpiti e pensare che la nostra terra meravigliosa possa diventare così crudele da riservarci realtà tanto drammatiche. Eppure dopo il dolore e dopo il lutto sapremo rialzarci e ricostruire questo nostro paese come prima, più bello e più sicuro di prima. Potremo farlo grazie alla forza della solidarietà che l’Italia sa dimostrare nei momenti più bui.

Nel nostro piccolo, stasera a Firenze sarà possibile aderire alla raccolta fondi del PD in favore della popolazione colpita dal terremoto (qui maggiori informazioni: http://goo.gl/SVhVbn), mentre vi ricordo che il numero dell’SMS solidale alla Protezione Civile è il 45500.

Preferenze Privacy

Quando si visita questo sito, è possibile che le informazioni nel browser vengano archiviate da servizi specifici, in genere sotto forma di cookie. Qui puoi cambiare le tue preferenze sulla privacy. Il blocco di alcuni tipi di cookie potrebbe influire sulla tua esperienza su questo sito e sui servizi che siamo in grado di offrire.

Leggi la Privacy Policy

Per ragioni di performance e sicurezza il sito utilizza Cloudflare
necessario
Abilita/disabilita Google Analytics
Abilita/disabilita Google Fonts
Abilita/disabilita video incorporati

Il sito utilizza cookies. Imposta le tue preferenze sulla Privacy e/o accetta l'utilizzo dei cookies.