Uno sguardo sulla settimana a Strasburgo

Uno sguardo sulla settimana a Strasburgo

Uno sguardo sulla settimana a Strasburgo 912 912 Nicola Danti

La settimana appena trascorsa è stata – come tutte quelle di plenaria a Strasburgo – particolarmente intensa.

Lunedì sera, appena arrivato, sono intervenuto in aula sul tema degli accordi commerciali con l’Ecuador e sulla prossima Conferenza ministeriale dell’Organizzazione Mondiale del Commercio che si terrà a Nairobi a dicembre. A questi link trovate i video dei miei interventi:

  • Conferenza OMC: https://www.youtube.com/watch?v=gMbU2uBppW8
  • Accordi con l’Ecuador: https://www.youtube.com/watch?v=kAsANzPVM_g
La settimana di Strasburgo è stata anche occasione per discutere di un tema molto importante per il futuro della politica commerciale europea: il possibile riconoscimento dello status di economia di mercato (MES) alla Cina. L’ho ribadito – come membro della commissione Commercio Internazionale – alla commissaria Malmström: dobbiamo essere uniti nell’opposizione a questa concessione. Ce lo chiedono – per una volta uniti – sindacati e imprese. L’Italia sarebbe il secondo Paese UE più colpito, con centinaia di migliaia di posti di lavoro a rischio: oltre il 40% delle imprese europee difese dai dazi anti-dumping sono infatti italiane. Concedere il MES alla Cina vanificherebbe l’effetto delle misure di difesa commerciale che le proteggono. Come ho detto sabato nella mia intervista a Repubblica Firenze, lavoreremo perché questo non accada.
matt1
Mercoledì è stato il giorno della visita del presidente Mattarella al Parlamento. Con orgoglio abbiamo ascoltato il suo discorso di fronte alla plenaria riunita in seduta solenne.
Un discorso, iniziato nel ricordo di Valeria Solesin, che ha dato una visione chiara di quello che dovrà essere il nostro impegno per l’Europa del futuro. Lo ha detto citando Jean Monnet: “Non possiamo fermarci quando il mondo intero è in movimento”.
60 anni di integrazione hanno creato un vero e proprio demos europeo, in un unico spazio di libertà che oggi non possiamo perdere.
La solita nota stonata è venuta dai banchi della Lega, dove Salvini in maglietta non si è neanche alzato per applaudire il nostro presidente… E questo sarebbe il leader del centrodestra italiano?
matt2
Alla fine della giornata di lavoro, ho organizzato per i miei colleghi di commissione una degustazione dell’olio di mia produzione… Un piccolo assaggio del nostro “Made In”!

 

Preferenze Privacy

Quando si visita questo sito, è possibile che le informazioni nel browser vengano archiviate da servizi specifici, in genere sotto forma di cookie. Qui puoi cambiare le tue preferenze sulla privacy. Il blocco di alcuni tipi di cookie potrebbe influire sulla tua esperienza su questo sito e sui servizi che siamo in grado di offrire.

Leggi la Privacy Policy

Per ragioni di performance e sicurezza il sito utilizza Cloudflare
necessario
Abilita/disabilita Google Analytics
Abilita/disabilita Google Fonts
Abilita/disabilita video incorporati

Il sito utilizza cookies. Imposta le tue preferenze sulla Privacy e/o accetta l'utilizzo dei cookies.